Il mio cane adulto ha iniziato a fare pipì dentro casa, perché?

Il mio cane adulto ha iniziato a fare pipì dentro casa, perché?

Succede da un giorno all’altro, il cane ormai adulto e abituato a fare i bisogni fuori, ricomincia improvvisamente a fare pipì in casa. Quali possono essere i motivi?

Non è mai una scoperta piacevole! Improvvisamente ci sentiamo “traditi” dai nostri cani e a chiunque può venire in mente la fatidica frase “mi ha fatto uno spregio!”. Ebbene no, vi tranquillizzo subito. I cani non fanno gli spregi, mai e per nessun motivo. Il senso della vendetta non fa parte del loro corredo cromosomico. Piuttosto stanno cercando di comunicarci qualcosa, molto probabilmente ci avvertono che è successo un fatto che li ha messi a disagio. Vediamo di cosa si può trattare nei casi più frequenti!

Un problema organico

Non mi stancherò mai di dirvelo. Prima di iniziare qualsiasi percorso di riabilitazione comportamentale, assicuratevi che sotto sotto non ci sia un problema organico. E’ un maschio appena operato alla prostata? E’ una giovane femmina in calore o da poco sterilizzata? Soprattutto in questi casi parlatene con il vostro medico veterinario di fiducia, raccontandogli per filo e per segno cosa sta accadendo: sarà lui (o lei) a valutare, in base alle informazioni che gli fornite, se è il caso di approfondire con uno screening diagnostico, oppure confrontarsi direttamente con un terapeuta del comportamento.

Un cambiamento improvviso

Pensateci bene: è successo qualcosa ultimamente che ha modificato le abitudini del vostro cane? Il trasferimento da una casa ad un’altra, l’arrivo di un nuovo cane, una stanza che fino a quel momento era di libero accesso per il cane, il proprietario che ha dovuto assentarsi per un po’ di tempo…solo per citarvi le motivazioni più frequenti, ma potrebbero essercene molte altre. Il cane – come sappiamo – è un animale fortemente routinario, i più sensibili e ansiosi possono davvero rimanere sconvolti da modifiche che percepiscono come invasive o angoscianti. In tutti questi casi vi consiglio di farvi assistere da un esperto, che saprà consigliarvi il percorso di modificazione comportamentale più idoneo.

Una forma di disagio

Cani che vengono lasciati soli a lungo, che vengono continuamente sgridati o addirittura malmenati, cani a cui manca anche solo la minima dose quotidiana di attività fisica all’aperto. Se state leggendo questo blog, sicuramente avrete un grandissimo rispetto e affetto per i vostri amici a 4 zampe, ma per dovere di cronaca è importante sottolineare che purtroppo esistono anche queste situazioni qui.

Il detergente sbagliato

Ricordate sempre: detergenti a base di alcol o varichina sono sconsigliati per pulire i bisogni del cane, perché tendono a fissare gli odori. Può darsi benissimo che per un piccolo incidente fortuito il tuo cane abbia fatto pipì in casa, ma che abbia continuato sempre in quel punto proprio per questo motivo. Molto meglio utilizzare un sapone a base neutra, tipo marsiglia.

12 commenti su “Il mio cane adulto ha iniziato a fare pipì dentro casa, perché?

  1. Salve, abbiamo appena adottato una cagnetta dal canile, abbandonata da un paio di mesi, giovane adulta, portata a casa appena sterilizzata. Dopo un paio di giorni, ha iniziato a fare i suoi bisogni anche in casa, come se non distinguesse il fuori casa dalla casa. Mi dicono che nella gabbietta non sporcava, ma faceva fuori. Può essere un problema di adattamento alla situazione nuova, alla nuova alimentazione, alla compagnia di un altro cane e di gatti?

    1. Buonasera Ornella! Mi colpisce che mi dica che la cagnetta è appena stata sterilizzata; fermo restando che i due eventi potrebbero assolutamente essere indipendenti, ma le suggerisco comunque di sentire un parere medico specialistico, onde escludere che l’intervento possa in qualche modo aver influito sulla capacità del cane di trattenere l’urina.
      Contemporaneamente dobbiamo valutare anche l’aspetto comportamentale: dobbiamo prendere per buono quello che le hanno detto, ma non abbiamo la certezza che sia così. Le consiglio di iniziare un vero e proprio training da zero, come se la canina fosse una cucciola: portarla fuori dopo mangiato, dopo dormito e dopo giocato, premio quando fa i bisogni fuori, nessuna punizione se la fa in casa, non pulire con agenti quali varichina/candeggina. Se questo training di base non funziona e il medico esclude problemi organici allora sì, dobbiamo prendere in considerazione che la cagna abbia problemi di adattamento di tipo ambientale o che usi questo metodo per comunicare con il resto del gruppo sociale (a questo proposito, si tratta di urine abbondanti o piccoli schizzetti tipo marcature?). In quest’ultimo caso però è opportuno che vi rivolgiate ad una persona esperta e qualificata che conosca bene l’etogramma del cane e vi accompagni in un percorso conoscitivo con la nuova arrivata. Fatemi sapere!

  2. Buongiorno, volevo chiedere un parere in merito al mio problema. La mia cucciola di 6 mesi continua a fare pipì dentro casa nonostante sia abituata a farla fuori. In particolare il problema sta nel fatto che se la porto a passeggio ogni due ore lei farà la pipì fuori con molta probabilità. Mentre se aspetto di più, come è normale che sia per la sua età, anche 4 ore, lei la farà non appena le attacco il guinzaglio subito fuori la porta di casa. Inoltre può capitare anche che la faccia una o due ore dopo aver passeggiato e dunque aver fatto la pipì fuori casa. Le ho provate tutte, con i rimproveri, con i biscotti dopo aver fatto pipì fuori, con i premietti mentre usciamo di casa per distrarla ma funziona solo 1 volta su 10. Non so più come cercare di risolvere il problema.

    1. Salve Gabriele, da quanto tempo non fai fare una visita medica al cane? Perché effettivamente un cane di 6 mesi dovrebbe ormai essere in grado di tenere la pipì almeno 4 ore continuative. Considera anche che la pipì può fuoriuscire accidentalmente perché magari un cane è felice di vedere qualcuno (eccitazione), oppure impaurito (es. cani fobici). Alcuni cani non fanno i bisogni fuori casa perché hanno difficoltà ad adattarsi all’ambiente, non si sentono al sicuro, e pertanto evitano di segnalare la loro presenza attraverso feci e urine. Il tuo cane com’è di carattere, tranquillo o pauroso? Ad ogni modo, ti consiglio come prima cosa SEMPRE la visita medico.veterinaria per assicurarti che non ci siano problematiche per es. alla vescica o allo sfintere, dopodiché riaggiorniamoci 🙂

  3. Salve abbiamo una cucciola di sei mesi. Una meticcia è con noi da due mesi. Da qualche giorno è ritornata a fare pipì e cacca in casa. Seppur non cambiando nessuna abitudine. Anzi siamo più presenti di prima

    1. Salve Cristina, le consiglio prima di tutto una visita medica veterinaria (come ho detto a tutti), per escludere patologie organiche (es. cistite). Fatta questa premessa, se la cucciola aveva smesso da poco di fare i bisogni in casa, può darsi che ci sia stata una ricaduta perché il periodo di training è stato concluso troppo presto e mi spiego meglio: quando i cani cuccioli arrivano a casa nostra, vanno portati fuori molto spesso nell’arco della giornata e più precisamente dopo mangiato, dopo dormito e dopo giocato. I cuccioli trascorrono praticamente gran parte della loro giornata facendo queste tre cose, pertanto va da sé che vadano portati fuori molto spesso, rinforzando con un complimento e/o un premio ogni volta che fanno i bisogni fuori. Magari voi avete pensato che la cucciola fosse già pronta per passare allo step successivo (es. diminuzione del numero di uscite giornaliere, anche se più lunghe come durata) e magari lei non era ancora pronta, cioè la comprensione della vostra richiesta di fare i bisogni fuori non era ancora stata compresa totalmente. Ricominciate con la routine iniziale, cercando di mantenere il più possibile gli stessi orari e gli stessi luoghi per adesso. Aspetto notizie! 🙂

  4. Salve ho incrocio di chiwawa ha 1 anni e 3 mesi abbiamo rinunciato a portarlo fuori perché comunque la notte non riusciva a trattenerla e la faceva nella traversa messa fuori in balcone …. Dopo diversi mesi k era abituato così sia di giorno k di notte ora ci troviamo di fronte un cane che fa pipì e cacca da per tutto in qualsiasi punto della casa molto spesso negli stessi … siamo disperati non sappiamo più cosa fare

    1. Buongiorno David. Allora, quando i cani cambiano abitudini in maniera repentina, la prima cosa da fare è una visita veterinaria, onde escludere qualsiasi problema organico (es. cistite, prostatite, etc.). Fatta questa, valutiamo l’aspetto gestionale. Un cane adulto dovrebbe poter tenere la pipì per una notte intera, ipotizzando l’ultima uscita verso le 20.30-21 e la prima del mattino verso le 7.30-8: non bisogna mai rinunciare a portare fuori il cane per i suoi bisogni fisiologici, perché l’uscita non riguarda solo quelli, ma anche annusare, marcare, raspare il terreno e molte altre cose che in casa non si possono fare. Il mio consiglio è quello di evitare come la peste le traversine, ricominciando la routine che si suggerisce ai cuccioli appena arrivati a casa: portare sempre fuori il cane subito dopo i fatidici 3 momenti, ovvero dopo aver mangiato, dopo aver dormito e dopo aver giocato. Quando il cane è fuori e fa i bisogni va premiato SEMPRE. Evitate di pulire in casa davanti a lui, di punirlo (rischiate solo di peggiorare la situazione) e di usare prodotti a base candeggina. Se questi accorgimenti non funzionano, non si può escludere un problema comportamentale, per esempio ansia da separazione, e in quel caso è necessario che vi affidiate ad una persona professionista del settore che valuti la vostra situazione nel dettaglio. Fatemi sapere! Saluti

  5. Abbiamo due cani un maschio jack Rassel di 9 anni e una femmina di border colli di 1 anno e mezzo . Il maschio ha iniziato a fare pipì dentro casa . Non capiamo come mai lui ora faccia così , prima non lo faceva , succede che la femmina faccia pipì in casa , perché di sera non fa pipì prima di andare a dormire.

    1. Buonasera Rodolfo, innanzitutto sarebbe importante capire se i due eventi sono correlati, cioè se il cane maschio fa pipì in casa solo quando sente che ce l’ha fatta la femmina. Questo comportamento potrebbe avere delle motivazioni sociali e comunicative che nel mondo dei canidi sono assolutamente normali. L’ideale sarebbe premiare la femmina ogni volta che la fa fuori, spingendola così a non farla più in casa (nemmeno la sera). Se invece i due eventi non sono correlati, vi suggerisco come prima cosa di far fare al Jack Russel una visita veterinaria, per escludere qualsiasi problema organico. infatti, soltanto escludendo prima quest’ultimo, si può pensare di fare una vera analisi comportamentale. Tenetemi aggiornata! 🙂

  6. Buongiorno ho una cagnetta di 10 anni, improvvisamente ha iniziato a fare, molto energica quando usciamo se io me ne Faccio 3 di km lei se ne fa il triplo, salta e corre come una lepre, cacca e pipì dentro, cosa che non ha mai fatto da 9 anni a questa parte. Siccome sta mangiando croccanti di varie marche, ho provato a cambiare pensato che forse dipendeva da questo oppure ho cercato di cambiarli quantità dentro la ciotola. Ma a questo punto non so più che pensare. Cosa potrà essere?

    1. Salve Chiara, difficile darle una risposta con così poche informazioni. Non è detto che la grande energia della cagnetta sia necessariamente correlata con l’aver iniziato a fare i bisogni in casa, così come non possiamo escludere che mescolare vari tipi di crocchette, possa aver creato un disturbo. Le consiglio di sentire il medico per quanto riguarda il cambiamento di dieta. I cani adulti non iniziano a sporcare in casa da un giorno ad un altro senza motivo, prima di valutare problematiche comportamentali, la porti a fare una visita medica onde escludere il coinvolgimento di sfintere e vescica. Mi faccia sapere! Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto